Logo BSC_RGB.png

BONE SPECIALIST CLUB

SERIE DI.....

da a....

GLI EVENTI

A TU X TU CON ATU, progetto dell'Associazione Triveneta di Urologia che si propone di garantire l'aumento del livello qualitativo scientifico ed assistenziale della disciplina urologica attraverso la promozione della ricerca tecnico-scientifica, la facilitazione dello scambio di idee tra Urologi, la coordinazione del loro lavoro e la tutela del prestigio dei cultori dell'urologia,  ha come obiettivo quello di spaziare su vari argomenti, dalla robotica alla endoscopia/endourologia, alla chirurgia dell’incontinenza, fin anche alla gestione di patologie urologiche non frequenti ma di sicura difficile gestione clinica.
 
I
webinar hanno coinvolto vari colleghi di tutto il Triveneto, esperti nelle diverse procedure chirurgiche presentate in forma di Semi-live surgery o delle altre patologie urologiche affrontate. I relatori alla fine di ogni intervento, hanno aperto uno spazio per una discussione interattiva coi discenti, utile anche per allacciare rapporti diretti di collaborazione tra i vari centri urologici del territorio.

 

VIRTUALE, COME?

Dopo un 2020 impegnativo dovuta all’emergenza sanitaria, l'Associazione Triveneta di Urologia ha ricominciato le attività associative grazie ad ISA.
Grazie alle attività svolte da I.S.A. nel 2020 per Committenti con esigenze simili, la scelta sul tipo di format da attuare è stata facilitata dall’esperienza vincente dell’anno precedente.
Dall’analisi dell’orario e del giorno fisso degli incontri, alla programmazione e gestione del
form di registrazione e degli iscritti, si è poi passati a:

  • Approccio TV show, con la redazione di uno script, una scaletta, in cui si è prevista la figura del moderatore e la raccolta delle presentazioni dei materiali scientifici, condivisi in un’unica soluzione in maniera fluida ed agile;

  • Speakers training: piccoli consigli – grandi risultati. Attraverso un confronto con i relatori, prima delle prove, si sono verificate le funzionalità della piattaforma scelta per l’evento, fornendo le istruzioni per gestire i vari strumenti (microfoni, telecamere, condivisione schermo, chat, ecc.);

  • Creazione di un video introduttivo, con sigla e tutte le informazioni a favore dei partecipanti.

 

PAROLA D'ORDINE: TEST

  • Organizzare un appuntamento pilota ha molti vantaggi. Oltre a testare aspetti quali l’orario e l’afflusso di iscrizioni, si verifica se il format è in grado di assicurare il coinvolgimento della platea.

  • La puntata pilota de Un caffè con il Guone è stata impostata rispetto al modello “one to many”, ma il format è poi diventato più inclusivo, per una discussione che dai panelist si possa allargare alla platea.

  • In qualunque caso però, la pianificazione è la vera chiave per il successo, ma a questo … ci pensa I.S.A!